Scontro sui parcheggi a Chieti

Oggi in Consiglio comunale l’affidamento dei parcheggi a Chieti Solidale. Ma l’ex gestore chiede 8 milioni di danni.

Una mail di diffida, alla vigilia del Consiglio comunale di oggi chiamato a pronunciarsi sull’affidamento dei parcheggi alla partecipata “Chieti Solidale”, è stata spedita a tutti i consiglieri dalla Blu Parking. Il presidente della società che ha finora gestito il servizio, Alfiero Marcotullio, nel preannunciare una richiesta di risarcimento danni per 8 milioni di euro, paventa anche l’eventualità che a poter pagare il conto siano gli stessi consiglieri che daranno il via libera al cambio di gestione. Tra le doglianze della Blu Parking, la denuncia di una “sveltina” da parte del Comune nel convocare commissione e consiglio lo stesso giorno, senza dare il tempo ai consiglieri comunali di valutare bene la situazione e mettendoli davanti al fatto compiuto.

Dal canto suo il sindaco Di Primio difende la correttezza della scelta intrapresa, suffragata anche da una sentenza del tribunale, che ha ribadito il diritto del Comune a cambiare gestione, pur dovendolo fare con una delibera di Consiglio e non di Giunta. E a sua volta il primo cittadino chiede 20 milioni di danni alla Blu Parking, accusata di inadempienze contrattuali.

 

IL DOCUMENTO DI DIFFIDA DELLA BLU PARKING

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Scontro sui parcheggi a Chieti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*