Scomparsi 180mila euro del Comune di Tortoreto

tortoreto1

Ammanco di 180mila euro di incassi di buoni pasto dal Comune di Tortoreto. Lo ha rivelato il sindaco Piccioni

La fonte della notizia è il primo cittadino Domenico Piccioni, che ne ha parlato con i consiglieri comunali a margine di una Commissione. Gli ammanchi sono relativi agli incassi dei buoni pasto per le mense scolastiche, e sarebbero iniziati nel 2012, fino ad accumulare la consistente cifra emersa adesso in Comune. Il meccanismo dei buoni pasto ha -in questi cinque anni- coinvolto dei rivenditori privati: è proprio nella contabilità di questo affidamento che qualcosa si deve essere… inceppato. Tanto da indurre l’amministrazione comunale, nei giorni scorsi, a cambiare sistema, affidando il servizio ad un ufficio comunale e ad uno sportello bancario. Sulla vicenda, innescata da un esposto, indagano con grande riserbo i carabinieri. Per questo il sindaco, dopo averne parlato con i consiglieri comunali, ha deciso di adottare il silenzio stampa.

 

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Scomparsi 180mila euro del Comune di Tortoreto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*