Schiavi d’Abruzzo, immigrato morto nel centro d’accoglienza

Tragedia nel centro di accoglienza di Schiavi d’ Abruzzo,  immigrato morto a 19 anni.

Il ragazzo, Ebrima Sanko, originario del Gambia e’ deceduto questa mattina nella struttura a causa di un malore. Vano il soccorso del 118, arrivato sul posto anche con un elicottero da Pescara per le cure di emergenza: i medici non hanno potuto che constatare il decesso del giovane. Il 19enne migrante africano era ospitato dal marzo scorso nella struttura, gestita dalla Cooperativa Matrix. Nei giorni scorsi aveva accusato problemi respiratori, per i quali era stato curato all’ospedale di Vasto. Sul posto i carabinieri di Schiavi d’Abruzzo: il caso e’ seguito dal Pm Enrica Medori del Tribunale di Vasto, che potrebbe disporre l’autopsia per accertare le esatte cause del decesso.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Schiavi d’Abruzzo, immigrato morto nel centro d’accoglienza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*