Sant’Atto, Comifar tranquillizza sul fronte occupazionale

Incontro positivo in Provincia sull’azienda di logistica di Sant’Atto: Comifar esclude riduzioni di orario di lavoro

L’azienda nazionale di distribuzione farmaci ha partecipato al tavolo delle relazioni industriali della Provincia di Teramo per un confronto con i sindacati sul polo logistico di Sant’Atto. Ribadita dalla dirigenza “la rilevante importanza strategica del polo teramano e l’intenzione di incrementarne attività e fatturato” . Non sono previste riduzioni d’orario, ma si punta alla redistribuzione dell’attuale monte orario nell’arco di sei giornate settimanali, fermo restando l’obiettivo di consolidare il primato a livello nazionale, che potrebbe comportare anche ulteriori positive ricadute a livello occupazionale. Soddisfatti, i sindacati di categoria di CGIL, CISL e UIL hanno anche auspicato un confronto “sul riconoscimento delle mansioni realmente svolte da alcuni soggetti e sull’inquadramento di altri”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Sant’Atto, Comifar tranquillizza sul fronte occupazionale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*