San Salvo: scompare in mare, ma era un falso allarme

Sembrava essere scomparso in mare a San Salvo, ma è stato avvistato in buona salute: il giovane, cercato dalla capitaneria di porto di Vasto, dovrà presentarsi all’ufficio circondariale marittimo.

Era il 24 luglio quando un giovane fece perdere le sue tracce sulla spiaggia di San Salvo, mettendo in moto le procedure di ricerca per persona scomparsa in mare, anche con l’ausilio di un elicottero e di due motovedette. Del giovane era tornato a riva solo il materassino di colore verde, poi più nulla, fino a ieri pomeriggio, quando alcuni bagnini lo hanno riconosciuto sulla spiaggia di San Salvo Marina e invitato a fornire le proprie generalità, facendolo fuggire.

Da qui l’invito del comandante dell’ufficio circondariale marittimo di Vasto, tenente di vascello Cosimo Rotolo, affinché il giovane si presenti per definire e chiudere l’intera vicenda, che ha fatto scattare, l’allarme, allorquando il ragazzo era stato visto allontanarsi, imbracciando un materassino da spiaggia di colore verde senza fare rientro a riva.

Sii il primo a commentare su "San Salvo: scompare in mare, ma era un falso allarme"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*