San Salvo: padre pugnala ex fidanzato figlia non rassegnato

carabinieri volantecarabinieri volante

A San Salvo è costata una pugnalata al fianco l’insistenza di un giovane che non si rassegnava alla fine della sua storia con una 31enne, difesa dal padre, esasperato da quel molesto perseverare del giovane.

Sul caso stanno indagando i carabinieri che, avvalendosi anche del racconto dei testimoni, vicini di casa dei protagonisti di questa vicenda, stanno ricostruendo l’accaduto.

Questi i fatti avvenuti ieri in tarda mattinata: il giovane, scaricato dalla 31enne e non rassegnato alla fine della storia, si presenta a casa della ragazza con due amici. Vengono chiamati i carabinieri e i due amici si allontanano, ma resta l’ex fidanzato che continua a ossessionare la ragazza. Quando arriva il padre della 31enne, tra i due uomini scoppia un diverbio, degenerato in una vera e propria lite, finché il padre della giovane tira fuori un coltello e ferisce al fianco l’ex fidanzato non rassegnato, che raggiunge la caserma dei carabinieri. Qui viene soccorso da un’ambulanza e accompagnato all’ospedale San Pio di Vasto, dove viene curato e giudicato guaribile in trenta giorni.

Restano da chiarire alcuni aspetti della vicenda su cui indagano i carabinieri, ma la posizione del giovane padre non sembra affatto facile.

 

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "San Salvo: padre pugnala ex fidanzato figlia non rassegnato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*