San Giovanni Teatino: semaforo fuori legge, multa annullata

semaforo 4 2

San Giovanni Teatino: il giallo del semaforo è troppo breve, per cui la multa va annullata. Lo ha stabilito il giudice di pace di Chieti, dando ragione a un automobilista che ha contestato una multa ricevuta a Sambuceto.

I semafori in questione sono quelli di via Po, in zona Metro, e sulla Tiburtina tra l’aeroporto e Auchan, che si avvalgono di telecamere per comminare multe agli automobilisti decisi ad attraversare gli incroci in questione con il giallo. Ma Clementina Settevendemie, giudice di pace del tribunale di Chieti, ha stabilito che i tre secondi di giallo sono troppo brevi per liberare l’incrocio e ha pertanto annullato la multa di un automobilista che aveva fatto ricorso.

Nella sentenza si legge che i tempi del giallo “non possono essere scelti arbitrariamente. Particolarmente importante per la definizione del tempo è la valutazione del tipo di veicoli circolanti sull’incrocio: con la presenza del traffico pesante non si può scendere sotto ai 4 secondi. Nel caso di specie è fatto notorio che non si tratti di un centro abitato, ma di zona industriale dove transitano frequentemente  mezzi pesanti”.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

2 Commenti su "San Giovanni Teatino: semaforo fuori legge, multa annullata"

  1. Manuela Ciancetta | 19/04/2017 di 15:07 | Rispondi

    Sono davvero contenta di questa senteza ma due domande sorgono spontanee:
    1- contro questa sentenza qualcuno si potrebbe appellare per far valere le multe?
    2- chi le ha pagate cosa deve fare? Questa sentenza ha quindi effetto retroattivo?

  2. una gran notizia a tutela di tutti gli automobilisti disciplinati che purtroppo seppur rispettando il codice della strada, incappano in queste circostanze. Sarebbe ora interessante capire come poter presentare domanda di rimborso al comando della polizia municipale. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*