Ruby ter: a Pescara il processo per la “meteorina” Miriam Loddo

Spacchettato in altri 6 tribunali dal Gup di Milano il processo a Silvio Berlusconi Ruby ter: a Pescara ci sarà il filone sulla posizione della ex “meteorina” Miriam Loddo.

Nel processo Berlusconi è imputato insieme ad altre trenta persone, con l’accusa di corruzione in atti giudiziari. Il Gip di Milano ha disposto la trasmissione degli atti per competenza territoriale in altri sei tribunali. Una parte con 16 imputati rimane a Milano. Mentre altre posizioni, con sempre l’ex premier imputato, sono state trasferite a Torino, Pescara, Treviso, Roma, Monza e Siena.

In particolare “traslocano” a Roma il cantante che allietava le serate ad Arcore Mariano Apicella, a Monza le showgirl Elisa Toti e Aris Espinosa, a Pescara l’ex ‘meteorina’ Miriam Loddo (nella foto), a Treviso la bionda ex protagonista del Grande Fratello Giovanna Rigato, a Siena il pianista Danilo Mariani e a Torino la soubrette Roberta Bonasia. Ora i magistrati dei sei uffici giudiziari dove il giudice ha trasmesso gli atti, per la parte di loro competenza, dovranno di nuovo riformulare la chiusura delle indagini. Il procuratore aggiunto Pietro Forno e i pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio, titolari dell’indagine, hanno ribadito la richiesta di rinvio a giudizio per il leader di Forza Italia e le ragazze ospiti alle feste a villa San Martino.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Ruby ter: a Pescara il processo per la “meteorina” Miriam Loddo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*