Roseto: profughi, un caso di tubercolosi. Insorge Forza Nuova

emigranti-profughi-rete8emigranti, profughi

A Roseto profughi indesiderati da Forza Nuova, che attacca, dopo un caso di tubercolosi tra quelli accolti in città. Fronte Nazionale attacca l’ex sindaco

La notizia del ricovero in ospedale per tubercolosi di un profugo ospitato a Roseto rappresenta l’occasione per Forza Nuova di cogliere la palla al balzo e confermare “quanto da noi denunciato pochi mesi fa in occasione di un gazebo proprio a Roseto”, ha dichiarato il coordinatore di Forza Nuova Teramo William Di Dionisio.

Per Forza Nuova “L’attuale politica di accoglienza che ha come scopo il lucro di pochi sulle spalle degli italiani, voluta dal governo e accettata con passività disarmante da buona parte degli amministratori, è la fonte di un caos sociale in continua espansione. Innumerevoli sono i casi di malattie debellate in Europa da tempo, piani terroristici fortunatamente sventati e rivolte con danneggiamenti di beni pubblici”

“Visto quanto accaduto a Roseto riteniamo che l’ex Sindaco Pavone, oltre ad avere il preciso diritto-dovere di intervenire per fare rispettare le regole e tutelare la salute pubblica, non si sia accertato della presenza della documentazione sanitaria e non abbia di conseguenza allertato la ASL di competenza – dichiara Paola Fiorà referente locale del Fronte Nazionale Roseto – questo è inaccettabile visto che in diversi centri del nord Italia, Alassio, Savona e Prela per esempio, hanno emesso ordinanze di divieto di dimora, anche occasionale, di persone provenienti da paesi dall’area africana o asiatica se non in previo possesso di regolare certificato sanitario attestante la negatività da malattie infettive e trasmissibili.”

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Roseto: profughi, un caso di tubercolosi. Insorge Forza Nuova"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*