Roseto degli Abruzzi: droga a minorenni, cinque arresti

Cinque albanesi sono stati arrestati dai carabinieri: spacciavano droga anche a minorenni in alcune stanze d’albergo di Roseto degli Abruzzi.

A interrompere il florido giro d’affari sono stati i carabinieri di Giulianova, che hanno arrestato cinque persone di nazionalità albanese, accusate anche di estorsione.

Lo spaccio di hashish e cocaina avveniva in alcune stanze di hotel della zona costiera di Roseto degli Abruzzi, che la banda aveva preso in affitto come base per la criminosa attività, illudendosi di non dare nell’occhio. L’andirivieni di persone ha però insospettito le forze dell’ordine che sono infine intervenute.

Tra i clienti della banda c’erano anche minorenni e donne, queste ultime costrette a pagare la droga con rapporti sessuali. Chi versava in difficoltà economiche e non riusciva a pagare le dosi richieste, veniva invece minacciato: da qui anche l’accusa di estorsione per i cinque malviventi.

L’attività è stata coordinata dalla procura della Repubblica di Teramo.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Roseto degli Abruzzi: droga a minorenni, cinque arresti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*