Romeno massacrato a San Salvo, fermato connazionale

carabinieriArresto-bis-Pescara

Romeno massacrato a San Salvo, fermato connazionale.  Sarebbe un 48 enne romeno l’autore dell’omicidio del 46enne originario della Romania massacrato di botte in una casa al confine tra San Salvo e Montenero di Bisaccia . l’uomo è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di omicidio aggravato.

Il cadavere di Ion Sotu  è stato rinvenuto dopo la mezzanotte dai carabinieri allertati da alcuni passanti che avrebbero sentito delle grida da una casa diroccata. La vittima avrebbe trascorso la serata insieme al presunto omicida e si ipotizza che all’origine della tragedia possa esserci l’ eccesso di sostanze alcooliche che avrebbe portato i due ad una lite conclusasi nel peggiore dei modi. I carabinieri di San Salvo hanno fermato l’uomo mentre dormiva nella stanza a fianco al ritrovamento del cadavere. Dopo il ritrovamento, le forze dell’ordine hanno setacciato le campagne e il centro abitato di Montenero di Bisaccia. Nelle prime ore del mattino il fermo del sospetto accusato di omicidio aggravato. Le

Il sopralluogo dei militari dell’Arma ha consentito di raccogliere e sequestrare elementi utili alla prosecuzione delle indagini, mentre il 48enne dopo l’esecuzione del provvedimento di fermo è stato trasferito presso la casa circondariale di Larino a disposizione della predetta Autorità Giudiziaria”.

Sii il primo a commentare su "Romeno massacrato a San Salvo, fermato connazionale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*