Rom sfrattata a Avezzano, bomba carta esplode vicino al Comune

Ad Avezzano bomba carta esplode davanti al Comune durante la protesta contro lo sgombero della Rom. Nel pomeriggio arriva Salvini.

Un’esplosione, di cui non è ancora certa la natura, c’è stata in tarda mattinata nei pressi del Municipio di Avezzano, mentre alcune persone protestavano in piazza per il sequestro, disposto dal giudice, dell’alloggio popolare di via Piersanti Mattarella da cui questa mattina è stata mandata via una 24enne che l’aveva occupata abusivamente portando con sé la figlia di 6 mesi. Sul posto erano presenti le forze dell’ordine e la Digos, cheindagano per chiarire la natura dell’episodio. Si tratterebbe, probabilmente, di una bomba carta esplosa in un luogo in cui, in quel momento, non c’era nessuno. Resta alta la tensione in città in attesa della visita, prevista nel pomeriggio del leader della Lega Matteo Salvini nel quartiere dove è stato effettuato lo sgombero.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Rom sfrattata a Avezzano, bomba carta esplode vicino al Comune"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*