Roccaraso ricorda la strage dei Limmari

SONY DSC

Roccaraso ricorda le vittime dell’eccidio nazista dei Limmari di Pietransieri con una fiaccolata. Oggi la commemorazione nel 74° anniversario della strage.

Era il 21 novembre del 1943 quando l’esercito tedesco trucidò gli abitanti dei casali dei Limmari di Pietransieri a Roccaraso, colpevoli di non aver dato seguito all’ordine di sfollamento del territorio che coincideva con la famigerata linea Gustav. Per lo più donne e bambini inermi morirono sotto i colpi del fuoco nazista: 128 civili, di cui 24 bambini al di sotto dei 10 anni. Una strage per la quale recentemente il tribunale di Sulmona ha emesso una sentenza storica che condanna la Germania a risarcire gli eredi di quella tragedia, compiuta 74 anni fa.

Commossa e partecipata la fiaccolata che si è svolta ieri a Pietransieri. Oggi è invece il giorno della commemorazione: si inizia alle 9,30 in piazza dei Martiri a Pietransieri; alle 11 la messa nella chiesa di San Bartolomeo Apostolo e alle 11,45 la deposizione di una corona di alloro davanti al sacrario dei Limmari in ricordo dei caduti.

Per il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, quella dei Limmari “è una ferita ancora aperta”.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Roccaraso ricorda la strage dei Limmari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*