Ripa Teatina: stalking di un albanese verso due fratelli

sulmona-stalker-80enne

A Ripa Teatina stalking ai danni di fratello e sorella. Scatta la misura restrittiva per un albanese residente a Chieti. Per aggredire avrebbe usato anche una spranga.

I Carabinieri di Villamagna, hanno denunciato un albanese di 51 anni, residente a Chieti per atti persecutori nei confronti di una famiglia di Ripa Teatina. L’uomo a partire dal 2016 al mese di dicembre 2017 sarebbe il responsabile di una serie di atti diretti contro una donna e suo fratello che cercava di proteggerla. Sarebbe l’autore di lettere minatorie, continue richieste di denaro, appostamenti ed inseguimenti, danneggiamenti fino ad arrivare nel dicembre scorso ad aggredire con una spranga in ferro il fratello della donna che è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. In seguito alle indagini dei Carabinieri all’albanese è stato notificato una ordinanza di misura cautelare del divieto di avvicinamento emesso dal Tribunale di Chieti.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Ripa Teatina: stalking di un albanese verso due fratelli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*