Rifiuti, a Penne sciopero Ecoalba e Sima proclamato per il 21 ottobre

Si profila l’emergenza raccolta rifiuti a Penne per mercoledì 21 ottobre. In sciopero i lavoratori della Ecoalba, per i mancati stipendi.

L’agitazione è stata proclamata da CGIL-FP e la FIADEL, che il grave stato di disagio a cui sono sottoposti i lavoratori della Ecoalba Società Cooperativa Sociale di tipo B e della Sima Ecologia per il ritardato pagamento dello stipendio del mese di Agosto 2015 da corrispondere il 15 settembre 2015.
Si tratta delle due società che in ATI hanno in appalto il servizio di Raccolta dei rifiuti e spazzamento del Comune di Penne. L’amministrazione del Sindaco Rocco D’Alfonso (nella foto), a sua volta ancora oggi non liquida a favore dell’ATI Ecoalba/Sima ecologia la fattura riferita al mese di Maggio 2015, avendo abbondantemente violato i limiti temporali pattuiti.

Il ritardo -scrivono i sindacati- “diventa preoccupante ed insostenibile per gli operatori che con spirito di abnegazione e sacrificio assicurano un servizio pubblico essenziale anche svolgendo numerose ore di straordinario”.

Di qui la proclamazione dello stato di agitazione, indicando come giorno di svolgimento dello sciopero il giorno mercoledì 21 ottobre 2015  per l’intera giornata.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Rifiuti, a Penne sciopero Ecoalba e Sima proclamato per il 21 ottobre"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*