Ricatto hard a L’Aquila su minorenne: “Ti pubblicherò le foto di nudo”

La Polizia indaga su un ricatto hard a L’Aquila. Un minorenne fornisce foto in cui appare nudo ad una donna del napoletano, che gli chiede soldi per non diffonderle in rete

Vittima del sempre più diffuso fenomeno delle estorsioni sul web un 17enne aquilano, che dopo aver avviato una amicizia virtuale con una donna maggiorenne, ha ceduto alla sua richiesta di postarle una propria foto dove appare nudo. Una volta ricevuta l’immagine osè, l’amica virtuale ha messo in atto il meccanismo estorsivo, chiedendogli di versare 200 euro su una carta prepagata, altrimenti avrebbe pubblicato la foto sul web. Il ragazzo, dopo una prima fase di delusione e di sconcerto ha realizzato che probabilmente quella sarebbe stata solo la prima delle richieste estorsive, e ha scelto intelligentemente di rivolgersi alle forze dell’ordine. Gli uomini della Questura aquilana hanno avviato le indagini e identificato la donna, di un comune del napoletano. Più complesso è risalire al complice (probabilmente uno straniero) cui è intestata la carta prepagata. Le accuse sono di tentata estorsione.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Ricatto hard a L’Aquila su minorenne: “Ti pubblicherò le foto di nudo”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*