Regione Abruzzo FI : “Dal voto palese in Consiglio dissolvimento maggioranza”

Con il voto palese oggi in Consiglio si dimostrerà che D’Alfonso politicamente non ha più la maggioranza in Abruzzo”. Lo hanno spiegato i consiglieri di Forza Italia.

Rispetto alla doppia carica del governatore Luciano D’Alfonso, eletto senatore della Repubblica alle scorse elezioni politiche del 4 marzo. “Le situazioni evolvono così velocemente che D’Alfonso si dimetterà da senatore piuttosto che da presidente della Regione”, ha detto il capogruppo Lorenzo Sospiri guardando agli eventi di Roma. “Resta l’atteggiamento – ha continuato Sospiri – perché D’Alfonso sa di essere in una condizione di illegittimità. In Emilia Romagna il consigliere Bignami è stato sfalciato in meno di 20 giorni dal presidente del Consiglio regionale perché eletto alla Camera e nonostante ci siano ricorsi sulla sua elezione”. Parla di “clima surreale” Mauro Febbo, elencando una serie di cattive pratiche della Regione Abruzzo rispetto ai fondi europei sottolineando soprattutto la situazione del teatro Marrucino “che sarà costretto a chiudere per mancanza di risorse sia nel 2017 che nel 2018”. “Oggi o si sblocca tutto – hanno detto i consiglieri di Forza Italia – o non passa nessuna legge”. Iampieri ha parlato di un “programma, quello di D’Alfonso, di 125 pagine tutte disattese” mentre Gatti ha tenuto a sottolineare che con la prospettiva di nuove elezioni il 22 luglio “D’Alfonso si dimetta da senatore e si rimetta a fare il presidente della Regione”. “Di sicuro – hanno concluso i consiglieri di Forza Italia – a maggio 2019 si voterà per la Regione Abruzzo”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Regione Abruzzo FI : “Dal voto palese in Consiglio dissolvimento maggioranza”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*