Regionali Abruzzo, Legnini: “Costruito il 30% in due mesi”

I commenti al voto delle regionali in Abruzzo: Legnini sottolinea che il 30% della sua coalizione, costruito in due mesi, è un punto fermo.

“Siamo oltre il 30%, vorrei ricordare che l’anno scorso il centrosinistra in Abruzzo il centrosinistra compreso Leu ha conseguito un risultato del 17,6%, abbiamo avuto 10 punti in più ma non è stato sufficiente. Si tratta di un punto di partenza per il centrosinistra, io penso che questa formula di un centrosinistra allargato e popolare sia la formula giusta e ripartire da oltre il 30%, ottenuto in due mesi, mi sembra un risultato importante”. Così Giovanni Legnini, candidato delle civiche e del centrosinistra alla presidenza della Regione Abruzzo, accolto da un lungo applauso di simpatizzanti e candidati che lo hanno atteso fino a tarda notte nel suo quartier generale a Pescara, commenta i risultati che indicano il successo del candidato del centrodestra Marco Marsilio.

“Auguro a Marco Marsilio, che ho chiamato per formulargli gli auguri di buon lavoro, e alla sua coalizione – ha proseguito Legnini – di governare nel modo migliore questa nostra regione così piena di emergenze”. Poi Legnini ha osservato che “vi è stato un crollo, un dimezzamento del M5s rispetto alle politiche dello scorso anno. Questo dimezzamento si è trasferito, in termini percentuali – ha rimarcato – per poco più della metà verso la Lega e per poco meno della metà verso la nostra coalizione”.

“C’è stato un dispiegamento di forze massiccio, l’intero Governo è venuto qui, il vicepremier Salvini si è trasferito in Abruzzo, è stato 10 volte qui, ha girato tutti i centri, grandi, piccoli e medi, anche con metodi propagandistici discutibili”.

“Voglio ringraziare di cuore tutte le candidate e i candidati, i volontari e tutti coloro che hanno contribuito a conseguire tale importante risultato. Tutti ci siamo battuti con molta determinazione e generosità e di ciò potete essere fieri. Ripartiamo da qui, con rinnovato impegno e con la responsabilità che ci proviene dal rappresentare quasi un terzo degli elettori abruzzesi. Esprimo la convinzione che il progetto politico che abbiamo promosso fosse l’unico possibile e che gli obiettivi che abbiamo indicato sono quelli di cui la nostra regione ha bisogno. Il risultato abruzzese indica una via utile, quella di un’ampia coalizione tra progressisti, liberali e civismo, da percorrere fino in fondo per suscitare una nuova speranza per il centrosinistra italiano”.

Il servizio del Tg8

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Regionali Abruzzo, Legnini: “Costruito il 30% in due mesi”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*