Rapina parafarmacia Pescara, preso un reo confesso

I carabinieri del NOR hanno arrestato uno dei presunti autori della rapina nella parafarmacia di Pescara di Via Valignani, avvenuta qualche ora prima.

Si tratta di Carmine Crocellà, 28enne, originario del veronese, con diverse segnalazioni di polizia. Tutto è iniziato alle 19 di ieri, quando  due sconosciuti, a volto coperto ed armati di pistola, sono entrati nella parafarmacia “Carducci” in Via Valignani e, dietro minaccia, si sono fatti consegnare circa 300 euro. Dopo quasi mezz’ora una pattuglia ha fermato un ragazzo che, dalla fisionomia e dai vestiti indossati, sembrava corrispondere esattamente alla descrizione, fornita dalle vittime, di uno dei due autori della rapina perpetrata poco prima. Vistosi scoperto e messo alle strette, l’uomo ha spontaneamente consegnato ai militari un borsone contenente una pistola scacciacani, completa di cartucce e caricatore ed un cappello di lana tipo passamontagna, ammettendo di essere uno dei due responsabili della rapina. I successivi accertamenti, consistiti, tra l’altro, nell’acquisizione delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza della farmacia, hanno confermato, secondo i militari, la responsabilità di Crocellà, il quale, al termine delle formalità di rito, è stato tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Pescara. Le indagini proseguono al fine di individuare l’altro complice in fuga.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Rapina parafarmacia Pescara, preso un reo confesso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*