Rapina in farmacia a Roseto, preso il presunto autore

carabiniericarabinieri-notte

I Carabinieri hanno arrestato un 43enne di Mosciano accusato di essere stato l’autore della rapina in farmacia a Roseto alla vigilia di Natale.

Il “colpo” venne messo a segno da un uomo armato di taglierino, che nella Farmacia “Eredi Di Bonaventura” in Via Nazionale Adriatica a Roseto minacciò la farmacista facendosi consegnare cento euro, per poi fuggire a piedi. Le indagini dei Carabinieri si sono focalizzate sulle caratteristiche somatiche del malvivente, sulle testimonianze dei presenti e le immagini di videosorveglianza. L’identificazione del rapinatore è con il pregiudicato Massimo Martini, 43enne di Mosciano Sant’Angelo, finito in carcere in esecuzione di una ordinanza emessa dal Gip di Teramo, eseguita nella serata di ieri.
Martini si trovava già ai domiciliari, a seguito del suo arresto, dello scorso 28 dicembre, sempre per rapina a mano armata in un negozio di abbigliamento nei pressi della stazione di Roseto. Dopo aver minacciato la commessa con un coltello, asportò il registratore di cassa con cinquecento euro e scappò a piedi, ma venne bloccato da una pattuglia di Carabinieri e dai Vigili Urbani che si trovavano nelle immediate vicinanze.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Rapina in farmacia a Roseto, preso il presunto autore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*