Questore Pescara: “Reati in calo rispetto all’anno scorso”

Nei primi tre mesi del 2016 a Pescara reati in calo di oltre il 20% rispetto all’anno precedente. Lo ha comunicato il questore Paolo Passamonti.

Il calo dei reati è del del 20,55% in città e del 22,63% considerando l’intera provincia, nei primi tre mesi dell’anno, rispetto allo stesso periodo del 2015. Il Questore del capoluogo adriatico, Paolo Passamonti li ha commentati dicendosi “estremamente soddisfatto per i dati registrati, dopo quelli relativi a tutto il 2015 già ottimi. Se il buongiorno si vede dal mattino e nei primi tre mesi abbiamo avuto un calo complessivo del 20%, vuol dire che quest’anno ci potremmo attestare attorno ai diecimila reati. Siamo passati dai 18mila ai diecimila in due anni e non è poco”, ha concluso il questore.

I DATI – In particolare, a Pescara i reati complessivamente denunciati sono stati 1.937: calano i furti in abitazione (-23,33%), sulle auto in sosta (-26,45%), di ciclomotori (-29,73%) e di autovetture (-34,78%), anche se aumentano quelli negli esercizi commerciali (+46,43%). Scendono anche le rapine (-38,71%), in particolare quelle in pubblica via (-63,64%). In calo anche estorsioni (-30,77%), truffe e frodi informatiche (-19,08%). In provincia i reati complessivi sono 3.107: i furti calano del 21,27% (-3,76% quelli in abitazione, + 26,09% quelli in esercizi commerciali) e le rapine del 22,5%, anche se aumentano in modo significativo quelle nei negozi (+66,67%).

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Questore Pescara: “Reati in calo rispetto all’anno scorso”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*