Prostituzione, a Pescara arrestato romeno boss del Prenestino

Santegidio-lucciola-derubata-da-cliente-minorenne

Per lo sfruttamento della prostituzione, a Pescara arrestato un romeno 40enne che avrebbe un ruolo di spicco un’organizzazione nel Prenestino di Roma.

I Carabinieri di Pescara e Francavilla lo hanno arrestato in un appartamento di Pescara, in collaborazione con i colleghi di Palestrina a seguito di una operazione iniziata lo scorso 1 ottobre. La sua organizzazione reclutava ragazze connazionali da avviare alla prostituzione nella capitale. Nell’indagine era stata arrestata anche una donna romena e individuata una terza persona non ancora arrestata. Nella rete della gang era finita una ragazza romena appena maggiorenne reclutata poco più di un anno fa in Romania proprio dall’uomo arrestato a Pescara, con la promessa di un futuro migliore in Italia. Ma è stata costretta al marciapiede, dopo minacce di morte a lei e ai suoi fratelli.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Prostituzione, a Pescara arrestato romeno boss del Prenestino"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*