Profughi a Pescara, stop per tutta l’estate

petizionefirmepepetizionefirmepe

Dopo la rescissione del contratto con l’Hotel Holiday e la raccolta di firme, Forza Italia esulta e incontra il Prefetto: estate senza profughi a Pescara

Ieri la rescissione dell’accordo tra la coop che gestisce l’accoglienza dei profughi e i titolari dell’Hotel Holiday di Pescara. Stamani l’incontro tra il Prefetto Provolo e una delegazione di Forza Italia, che ha raccolto oltre 1600 firme contro l’arrivo di migranti a ridosso delle attività turistiche. Gli ultimi sviluppi fanno esultare gli esponenti del centrodestra:

“Oltre a ribadire che è stato rescisso il contratto tra la coop e la gestione dell’Hotel Holiday – ha spiegato il consigliere comunale Fabrizio Rapposelli –  il Prefetto ci ha fornito importanti novità: il centinaio di arrivi che erano previsti, a Pescara per ora non saranno dislocati in altre strutture nell’ambito delle località turistiche. Durante l’estate resterà in piedi in provincia l’unica convenzione esistente per una ventina di migranti a Cepagatti. La situazione verrà successivamente aggiornata, ma a partire da settembre. Su questo risultato ” – commenta Rapposelli – “ha inciso molto la nostra mobilitazione, assieme alla presa di coscienza e al gesto apprezzabile dei titolari dell’Hotel Holiday, che vogliamo pubblicamente ringraziare, assieme a tutti i cittadini che ci hanno sostenuto in questa battaglia”.

Guarda il servizio del Tg8:

https://www.youtube.com/watch?v=cx_O-abYlsc

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Profughi a Pescara, stop per tutta l’estate"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*