Prof sotto processo nel teramano per schiaffi agli alunni

Rinviato a giudizio per abuso di mezzi di correzione un professore accusato di aver preso a schiaffi alcuni studenti in una scuola del teramano.

I fatti risalgono al 2016 in una scuola media della Val Vibrata, dove un insegnante 60enne di Corropoli avrebbe malmenato e tirato capelli e orecchie ad alcuni alunni. Il docente è finito sotto processo per il capo di imputazione di abuso dei mezzi di correzione, ipotizzato dalla Procura di Teramo; accuse su cui hanno deposto nell’ultima udienza anche alcuni genitori, riferendo i racconti riportati dai figli in classe. Secondo le testimonianze, il docente avrebbe più volte ecceduto anche nel linguaggio da turpiloquio nel corso delle lezioni. Nel capo d’imputazione si citano i casi di nove ragazzini appartenenti a classi diverse. Ad intervenire in un primo momento è stata l’amministrazione scolastica, attraverso una segnalazione alla direzione didattica. Proprio dopo gli accertamenti e l’audizione degli alunni è stata fatta la denuncia penale. Il processo è stato aggiornato al 6 giugno 2019.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Prof sotto processo nel teramano per schiaffi agli alunni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*