Procura L’Aquila: 21 i candidati per il dopo-Cardella

Sono 21 i magistrati candidati a diventare il nuovo Capo della Procura de L’Aquila in sostituzione di Fausto Cardella. Il prescelto dal CSM sarà anche Procuratore Distrettuale Antimafia

Tra coloro che hanno risposto al bando scaduto lo scorso 4 aprile, 5 sono attualmente impiegati in uffici giudiziari abruzzesi, e di questi 3 proprio all’Aquila, mentre gli altri 16 vengono dai palazzi di Giustizia di tutta Italia. La metà dei nomi di questa lista, 10 candidati su 21, è in lizza anche per la procura della Repubblica di Chieti, che ha appena perso Pietro Mennini, promosso a capo della procura generale della Repubblica del capoluogo abruzzese. Ora partono le procedure gestite dal CSM per la nomina. La prima domanda depositata risale all’8 marzo scorso, le ultime sono arrivate il 4 aprile, alla scadenza. La carica di procuratore Capo del capoluogo è particolarmente rilevante, perché coincide anche con quella di Procuratore Distrettuale Antimafia.

Tra i nomi c’è anche quello di Sergio Colaiocco della procura romana, che si sta occupando del caso di Giulio Regeni. Tre sostituti aquilani puntano alla promozione: l’attuale facente funzioni per anzianità in magistratura, Stefano Gallo, e i colleghi Antonietta Picardi e David Mancini (tutti e tre sono candidati anche a Chieti). Dalla procura generale abruzzese ci prova anche il sostituto Alberto Sgambati, aquilano. Non mancano anche noti ex abruzzesi, come Elisabetta Rosi, oggi in servizio in Cassazione, ma che a Chieti fu Pm di punta sulla “tangentopoli”. C’è anche Guido Campli, GIP a Pescara dei processi “Housework” contro l’allora sindaco Luciano D’Alfonso, e “Rifiutopoli” contro l’ex assessore alla Sanità Lanfranco Venturoni. Antonio La Rana, residente a Vasto, per anni ha esercitato nella sua città e prima ancora proprio all’Aquila. Dei 21 nomi, 3 occupano già il ruolo di procuratore “capo” in altre città: Francesco De Leo (Livorno), Michele Renzo (Ascoli Piceno) e lo stesso Antonio La Rana (Campobasso). Il procuratore uscente Fausto Cardella (nella foto), dopo 3 anni e 3 mesi nel capoluogo, dallo scorso mese di marzo ha assunto il ruolo di capo della procura generale di Perugia, città dove vive.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Procura L’Aquila: 21 i candidati per il dopo-Cardella"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*