Pista ciclabile Alba Adriatica: 27 ricorsi, rischio perdita dei fondi

27 proprietari terrieri ricorrono contro il progetto della pista ciclabile Alba Adriatica – Corropoli. Rischio perdita dei finanziamenti entro il 30 giugno.

Corsa contro il tempo e contro nuovi ostacoli ad Alba Adriatica per il finanziamento europeo da 1 milione e 300 mila euro per la realizzazione della pista ciclabile da Alba Adriatica a Corropoli, che successivamente dovrebbe raggiungere anche Civitella Del Tronto. All’Unione dei Comuni della Valvibrata sono piovuti 27 ricorsi da parte dei titolari dei terreni coinvolti nella progettazione del tracciato. Tra le osservazioni principali quella relativa al fatto che il percorso sarebbe troppo a ridosso degli argini del fiume Vibrata in punti già oggetto di espansione e di esondazione durante le piene in passato, e dove non è previsto il rinforzo degli argini. Paventate anche difficoltà per le attività agricole e per l’accesso ai poderi. Toccherà ora all’Unione dei Comuni valutare se rimodulare il progetto, ma occorrerà farlo in meno di due mesi, altrimenti il finanziamento tornerà indietro a Bruxelles.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pista ciclabile Alba Adriatica: 27 ricorsi, rischio perdita dei fondi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*