Piattaforma rifiuti Sant’Omero, protesta sotto la Regione

Protesta stamani sotto gli uffici della Regione in via Passolanciano a Pescara di un centinaio di cittadini che contestano la realizzazione di una piattaforma per rifiuti a Sant’Omero.

I manifestanti sono contrari alla realizzazione di una piattaforma per i rifiuti differenziati nella frazione di Poggio Morello. Il sit-in è coinciso con la conferenza dei servizi per l’esame del progetto. I cittadini, riuniti nel comitato ‘Punto e accapo’, sono arrivati a Pescara con un pullman e auto private, sostenuti da una delegazione della Coldiretti di Nereto. I manifestanti hanno esposto diversi striscioni, tra i quali uno con la scritta ‘Fermiamo il mostro, Poggio Morello si ribella’ e un altro con la frase ‘Salviamo il fiume Salinello dai rifiuti, no alla piattaforma in zona alluvionale’. Sono convinti che arriveranno da tutta Italia 105 mila tonnellate di rifiuti speciali l’anno in una zona che si trova ad un chilometro da un asilo, in mezzo alle case della frazione, a ridosso del letto del fiume che ha già subito varie esondazioni e a pochi metri dal nucleo del paese e da alberghi e agriturismi.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Piattaforma rifiuti Sant’Omero, protesta sotto la Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*