Pianella: il debutto degli allievi dell’accademia teatrale Arotron

pianella-il-debutto-degli-allievi-dell-accademia-teatrale-arotron

Lezione aperta e debutto degli allievi per l’accademia teatrale Arotron di Pianella, ideata e diretta da Franco Mannella.

Alla presenza del presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, del sindaco di Pianella, Sandro Marinelli, e dello stesso Franco Mannella, attore, regista, doppiatore e ideatore dell’accademia, sono state presentate le nuove attività in programma per Arotron.

Il primo dei due appuntamenti in programma nei prossimi giorni è la lezione aperta che si terrà sabato 8 aprile, a cui seguirà lo spettacolo di debutto degli allievi dell’accademia, previsto per domenica 9.

“La lezione aperta è una giornata per respirare l’aria del palcoscenico, assistere alla lezione e quindi condividere, insieme agli stessi allievi dell’accademia, uno spaccato di questa realtà, per sentirsi parte di una scelta di vita e di lavoro, conoscendo i docenti, le materie e i metodi di studio”, ha spiegato Franco Mannella, ideatore di Arotron.

Il programma della lezione aperta, che durerà dalle 15 alle 19 ad entrata libera, prevede varie sessioni:
– La verità dell’attore, di Franco Mannella;
– L’unicità espressiva del gesto nello spazio, di Caterina Felicioni;
– La forma e l’energia creativa della parola, di Alba Bucciarelli;
– La consapevolezza corporea, di Massimiliano Fusella;
– La tecnica vocale, di Angela Crocetti;
– La scenografia e le arti plastiche, di Gianni Colangelo;
– Storia del teatro, di Maria Adele D’Amaro;
– Il metodo mimico, di Domenico Galasso.

Domenica 9 aprile alle 19, presso il circolo enogastronomico “Officina del talento” a Pianella, si terrà il debutto degli allievi di Arotron con lo spettacolo Olea et Labora, ispirato all’ulivo. L’olea europaea deriverebbe da undici diversi ceppi mediterranei, provenienti tanto all’est quanto dall’ovest: una serie di incroci, riassunti in nove diverse fasi di domesticazione secolare. Presente nella simbologia e nei miti fin dalla preistoria e oggi emblema di pace, forza, fede, trionfo, vittoria e onore, l’ulivo è al centro della narrazione teatrale dello spettacolo di debutto degli allievi dell’accademia teatrale Arotron, un musical reading che prenderà vita attraverso il ricordo di antiche tradizioni della cultura contadina, a cui nel tempo hanno dato voce grandi poeti come Gabriele d’Annunzio, Giovanni Pascoli, Federico García Lorca e Pablo Neruda.

Progettata e finanziata in prima persona da Franco Mannella, attore, regista e doppiatore pescarese, Arotron nasce nel 2014 come accademia teatrale, produzione di eventi, spettacoli, rassegne locali e festival internazionali nel territorio abruzzese. Si tratta di una realtà locale nella quale confluiscono idee, progetti ed esperienze nazionali, alla quale collaborano diversi artisti e creativi abruzzesi che formano il nucleo fondatore dell’accademia stessa: l’architetto Pierantonio Sborgia, gli attori Sara De Santis e Massimiliano Fusella e il compositore Oberdan Fratini.

“Arotron nasce come investimento e sforzo economico che intende offrire al territorio abruzzese uno spazio che dia formazione, produca eventi culturali e di intrattenimento e crei un indotto e un ritorno economico per il territorio locale”, ha dichiarato Franco Mannella. “Un laboratorio permanente, in cui le realtà del territorio si confrontano con realtà nazionali e internazionali, creando scambio e contaminazione artistica e culturale”.

IL SERVIZIO DEL TG8

Sii il primo a commentare su "Pianella: il debutto degli allievi dell’accademia teatrale Arotron"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*