Pettorano sul Gizio: torna l’orso nei pollai

pettorano-sul-gizio-torna-lorso

A Pettorano sul Gizio torna l’orso nei pollai per banchettare con galline e conigli, uccidendone rispettivamente sei e due, mentre gli animali superstiti risultano dispersi.

Uno dei pollaio visitati dal plantigrado è di Domenico Ventresca, presidente del comitato cittadino, che con i residenti della frazione di Valle Larga, visitata con frequenza dall’orso, ha avviato da due anni una battaglia per limitare le visite poco gradite dell’animale. L’altro pollaio scelto dall’orso per la sua cena si trova invece in zona case Di Pietro, alle porte di Sulmona.

I carabinieri di Pettorano sul Gizio e il corpo forestale di Sulmona ritengono che nella zona ci siano cinque orsi, di cui uno, di nome ‘Peppina’, con radiocollare.

“A nome di tutti i cittadini che hanno ricevuto danni da due anni a questa parte, e ne sono più di una cinquantina – afferma Ventresca -, scriverò immediatamente al Prefetto de L’Aquila affinché riunisca il comitato di sicurezza e sorveglianza, al fine di ristabilire una situazione che si va facendo sempre più pericolosa per i cittadini e per gli orsi stessi. Vogliamo che tutti gli orsi siano muniti di radiocollare e riportati all’interno delle aree protette, lontano dai centri abitati”.

Secondo una delle ultime segnalazioni, nei giorni scorsi un orso è stato visto aggirarsi in località Ponte la Pietra, nei pressi dell’ex sede Italgas e dello stabilimento di confetti di Mario Pelino, quindi a pochi metri dal centro storico di Sulmona.

Sii il primo a commentare su "Pettorano sul Gizio: torna l’orso nei pollai"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*