Violenza di gruppo al “Megà” di Pescara, arrestati due cugini

Due cugini pregiudicati ai domiciliari per violenza di gruppo nella discoteca “Megà” di Pescara. Un branco di cinque giovani ha aggredito due ragazze, finite al Pronto Soccorso.

I fatti sono avvenuti nella notte del 14 febbraio scorso, quando gli uomini della Squadra Volante sono intervenuti presso la nota discoteca “Megà” di Pescara ove era stata segnalata un’aggressione subita da una ragazza. Dagli accertamenti della Polizia è emerso che cinque giovani avevano accerchiato una ragazza 21enne e, dopo averla afferrata per un polso, l’avevano palpeggiata nelle parti intime. Inoltre, dato che la giovane aveva opposto resistenza, l’avevano colpita con schiaffi e calci, così come per la sorella 18enne della malcapitata, che era intervenuta in sua difesa. La 21enne al pronto soccorso dell’ospedale ha riportato una prognosi di 10 giorni, e la sorella di 7 giorni.
Le risultanze dell’attività investigativa condotte successivamente dalla Squadra Mobile hanno consentito di identificare due degli aggressori: Francesco Lombardi, 22 anni residente a Cepagatti, e il cugino Andrea Lombardi, 25enne residente a Manoppello, entrambi pregiudicati. il Gip li ha posti ai domiciliari per violenza sessuale di gruppo e lesioni aggravate. Le indagini proseguono per accertare le eventuali responsabilità degli altri componenti del “branco”.

Sii il primo a commentare su "Violenza di gruppo al “Megà” di Pescara, arrestati due cugini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*