Pescara, terremoto: muore d’infarto dopo la scossa

Forse una vittima indiretta a Pescara del terremoto di mercoledì sera. Dopo aver sentito le scosse è morta per la forte agitazione

L’apprensione per le due scosse di terremoto di mercoledì sera in Valnerina è risultata fatale ad una donna pescarese di 88 anni, deceduta per infarto. Anche a Pescara il sisma è stato avvertito in modo distinto, ed in tanti si sono riversati in strada già dopo la prima scossa poco dopo 19, per tornarci a seguito dell’evento più forte delle 21.15. Tra di esse, Dalia Voltattorni, 88enne, residente sul lungomare Matteotti, sofferente di una cardiopatia, molto agitata dalla paura. Era scesa anch’essa in strada assieme al figlio ed altri parenti. Risalita, attorno alle 23,30, ha accusato un malore, e i familiari hanno chiamato immediatamente il 118. Vani i tentativi di rianimarla: l’anziana è deceduta per infarto.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara, terremoto: muore d’infarto dopo la scossa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*