Pescara, spaccia droga e annota l’incasso sul registro

Un controllo casuale ha fatto scattare la perquisizione domiciliare che ha messo nei guai un disoccupato pugliese. Fermato dagli uomini della Guardia di finanza di Pescara, è stato trovato in possesso di 3 grammi di cocaina. A casa aveva altra droga e un registro dei presunti incassi da spaccio. L’uomo è stato arrestato.

Erano circa le due di notte quando l’uomo, 47 di origine foggiana, è stato fermato dai finanzieri mentre transitava in piazza della Marina a bordo della sua alfa. L’ispezione dell’auto ha consentito il rinvenimento di una bustina contenente 3 grammi di cocaina suddivisa in sei dos. Da qui è scattata la perquisizione domiciliare nell’abitazione del fermato, che risiede a Pescara nella zona dei colli. In casa infatti sono stati trovati altri 29 grammi di cocaina, ma anche hascisc, un bilancino di precisione e un promemoria, presumibilmente legato all’attività di spaccio, con una lista di nomi e di importi. Oltre al registro dei presunti incassi, i finanzieri hanno trovato un’ottantina di bustine atte allo smercio e una quantità di denaro equivalente al complessivo ammontare della nota incassi, circa 2350 euro. L’uomo, arrestato, è stato posto ai domiciliari.

Sii il primo a commentare su "Pescara, spaccia droga e annota l’incasso sul registro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*