Pescara, smog: targhe alterne da gennaio, ma non solo in città

Pescara: smog alle stelle anche dopo lo stop alle auto obsolete. Il 27 domenica ecologica, ma non basterà. Da Gennaio le targhe alterne, che il Comune vorrebbe estendere all’intera area metropolitana. In arrivo anche misure per i riscaldamenti.

Non sono scesi i parametri dell’inquinamento atmosferico a Pescara, nonostante il blocco alle auto della “vecchia generazione” che ha comportato una settantina di multe nei primi giorni di adozione del provvedimento. Il vice sindaco e assessore alla mobilità Enzo Del Vecchio, al Tg8 ha confermato le indiscrezioni sulla necessaria adozione (come sta avvenendo in questi giorni in tante città italiane) delle targhe alterne, a partire dal prossimo mese di Gennaio.

“Ma è una misura -ha precisato Del Vecchio- che vorremmo concordare anche con le altre città dell’area metropolitana, perché il problema non è circoscritto solo al nostro territorio comunale. Promuoveremo un tavolo di confronto con tutte le istituzioni e i soggetti interessati per adottare con il nuovo anno le soluzioni più condivise possibile”.

Non soltanto targhe alterne, però. Tra le ipotesi di provvedimenti anti-smog c’è anche quella di limitazioni agli impianti di riscaldamento, e l’unica certezza del ritorno di una domenica ecologica, il prossimo 27 dicembre.

L’intervista integrale:

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara, smog: targhe alterne da gennaio, ma non solo in città"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*