Pescara: sequestrati 250 kg di tonno rosso

mde

Pescara: sequestrati 250 kg di tonno rosso. La Guardia Costiera ha elevato multe nei confronti di pescaresi sorpresi a vendere il pesce in violazione alle normative vigenti.

Ieri sera i militari della Guardia Costiera della Capitaneria di Porto di Pescara mentre erano impegnati in attività di polizia marittima a terra, lungo tutto il litorale di giurisdizione, sono intervenuti presso il porto turistico Marina di Pescara dove alcuni cittadini pescaresi stavano vendendo pesce  illecitamente. Sono stati sorpresi mentre  trasportavano e commercializzavano esemplari di tonno rosso, in violazione alle normative vigenti. La pesca di tale specie , infatti , in questo periodo,  è vietata per motivi connessi alla tutela degli stock ittici presenti nel Mediterraneo. In particolare i militari hanno fermato  un furgone e durante l’ ispezione hanno  trovato al suo interno esemplari di prodotto ittico. L’intervento tempestivo ha portato quindi all’individuazione ed al successivo sequestro di 5 esemplari di tonno Rosso, con un peso complessivo di oltre 250 kg. La Guardia Costiera ha quindi  comminato sanzioni amministrative per un importo complessivo di euro 4 mila euro  oltre al fermo amministrativo del mezzo di trasporto

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Pescara: sequestrati 250 kg di tonno rosso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*