Pescara, rumeno arrestato per maltrattamenti alla moglie

In provincia di Pescara un rumeno arrestato per aver picchiato la moglie davanti alle figlie. Ma la donna evita di sporgere denuncia

Un 41enne, nato in Romania e residente nel Pescarese e’ finito in carcere per maltrattamenti in famiglia. L’episodio e’ accaduto nella tarda serata di ieri. Rientrato ubriaco in casa, ha picchiato la donna per futili motivi e ha continuato a farlo anche davanti ai carabinieri, giunti sul posto a seguito di una segnalazione. Il romeno ha pure detto che l’avrebbe uccisa con le catane (spade giapponesi) che aveva in casa. Il 41enne e’ stato arrestato e le spade sono state sequestrate. Non sarebbe la prima volta che picchia la moglie. La donna, pero’, non ha voluto denunciarlo e ha anche rifiutato di farsi refertare dai sanitari.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara, rumeno arrestato per maltrattamenti alla moglie"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*