Pescara: rapina farmacia e poi torna da cliente, riconosciuto

farmacia

Pescara: si presenta in farmacia per acquistare medicinali, ma viene riconosciuto come il rapinatore di qualche giorno prima.

E’ accaduto alla farmacia Tiburtina di Pescara, rapinata nei giorni scorsi, prima venerdì e poi domenica, da un giovane tra i 25 e i 30 anni con il volto coperto e armato di coltello, che poco dopo le 20 si è fatto consegnare 100 euro, dandosi poi alla fuga.

Stando a quanto riferito da alcuni testimoni, sembra che qualche giorno dopo lo stesso giovane si sia presentato nella stessa farmacia, chiedendo di acquistare alcuni medicinali, come fosse un cliente qualunque, salvo essere poi riconosciuto come il presunto autore delle rapine messe a segno nei giorni scorsi.

Immediatamente è stata allertata la polizia, che da giorni indaga per risalire all’identità del malvivente, anche attraverso l’acquisizione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

 

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

1 Commento su "Pescara: rapina farmacia e poi torna da cliente, riconosciuto"

  1. david celiborti | 23/08/2017 di 17:13 | Rispondi

    Il delinquente è stato riconosciuto……..ma come al solito non catturato! Tutto procede nel migliore dei modi! Congratulazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*