Pescara: prof condannato per molestie ad alunna 12enne

tribunale-sentenza

Pescara: professore condannato per molestie all’alunna 12enne. Aveva inviato sms alla studentessa di scuola media; interdetto per sempre dall’insegnamento.

Il supplente di Chieti, 36enne, è stato accusato di atti sessuali tentati e continuati ai danni dell’alunna minorenne, tra dicembre del 2014 e gennaio del 2015, periodo di supplenza, di cui era stato incaricato il docente.

Sotto accusa i messaggi inviati alla 12enne e un abbraccio avvenuto all’interno della scuola. I genitori della studentessa avevano sporto denuncia dopo aver letto i messaggi sul cellulare della figlia.

La condanna inflitta al professore è stata di due anni di reclusione, ma la pena è stata sospesa; va aggiunta inoltre l’interdizione perpetua dall’insegnamento. Il difensore del docente ha annunciato il ricorso alla corte d’appello, ritenendo innocente il 36enne e ipotizzando una complicità sentimentale della giovane studentessa.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Pescara: prof condannato per molestie ad alunna 12enne"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*