Pescara: partono i lavori per potenziare il depuratore

A Pescara partiranno a gennaio i lavori per il potenziamento del depuratore: mare e fiumi saranno meno inquinati.

L’appalto da 8,5 milioni di euro partirà a gennaio e i lavori dureranno un anno e mezzo.

Ad annunciare l’avvio dei lavori è stato il direttore dell’Aca Bartolomeo Di Girolamo, che dirigerà i lavori, finanziati con il decreto Sblocca Italia, con il direttore tecnico Lorenzo Livello.

Gli interventi di potenziamento del depuratore di Pescara contribuiranno a ridurre il livello di inquinamento di mare e fiume e aumenteranno le potenzialità dell’impianto, che passerà a una capacità di trattamento dei liquami per 210 mila abitanti, contro gli attuali 180 mila.

L’opera è stata affidata a tre imprese associate: De Cesaris, Almai ed Entei.

 

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Pescara: partono i lavori per potenziare il depuratore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*