Pescara, palestra del “Da Vinci” chiusa per l’Amatori Basket

Polemica a Pescara per la palestra del “Da Vinci” negata per l’allenamento dei cestisti dell’Amatori Basket

Serrature cambiate e porte chiuse alla palestra dello scientifico “Leonardo Da Vinci” di Pescara per gli atleti dell’Amatori Basket, che giovedì pomeriggio non hanno potuto svolgere gli allenamenti, senza preavviso. Lo ha denunciato la stessa società sportiva “nonostante -ha spiegato il presidente Carlo Di Fabio- un regolare contratto. Nessun preavviso e nessuna spiegazione: circa un centinaio di atleti delle varie categorie sono stati costretti a fare dietrofront dall’impianto di Strada Colle Marino”. La direzione amministrativa della scuola, dal canto suo, fa riferimento al mancato adempimento della convenzione: non vi sarebbe l’autorizzazione della Provincia alla società e quest’ultima avrebbe pagato solo parzialmente il contributo all’istituto scolastico per la copertura delle spese di pulizia etc.”. Il caso potrebbe avere una coda legale, annuncia la società, che afferma di star lavorando per il “ritorno alla normalità”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara, palestra del “Da Vinci” chiusa per l’Amatori Basket"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*