Pescara, nuovo stadio, vertice in Regione

A Pescara per il nuovo stadio vertice con D’Alfonso: si vuol rendere compatibile la conservazione architettonica con il nuovo progetto

La riunione operativa si è tenuta, questo pomeriggio, a Pescara, in Regione, con il presidente D’Alfonso, il sindaco Alessandrini, il vice sindaco Del Vecchio, il presidente della lega di serie B Abodi, i rappresentanti di B Futura. il presidente del Pescara Sebastiani, il Sovrintendente dei Beni archeologici dell’Abruzzo Di Gennaro, il segretario regionale dei beni culturali Gizzi ed il presidente regionale del CONI Imbastaro.

D’Alfonso ha parlato della necessità di una proposta progettuale che coniughi le esigenze di conservazione dello Stadio Adriatico-Cornacchia nel rispetto del progetto originario dell’architetto Piccinato, con quelle legate alla sostenibilità economico-finanziaria dell’intervento.  Entro fine mese sarà scelta l’ipotesi progettuale migliore

“Ci sono importanti autorità dello Stato che hanno competenza sul paesaggio e che vogliono fissare dei limiti circa le strutture che si potranno demolire e quelle da rinnovare. Ritengo – ha dichiarato D’Alfonso – che si debba essere d’accordo sul fatto che questo nuovo stadio vada realizzato. Spetta ai progettisti individuare il punto di caduta”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara, nuovo stadio, vertice in Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*