Pescara mense scolastiche, chiesto il processo per 6

La Procura ha chiesto 6 rinvii a giudizio per l’inchiesta a Pescara sulle mense scolastiche innescata da un esposto del M5S

Le richieste del Pm Anna Rita Mantini sono a carico due ex dirigenti del Comune e quattro responsabili dell’azienda Cir Food. Spetterà al gup Nicola Colantonio, il 26 maggio la decisione sul rinvio a giudizio. Le accuse, a vario titolo, sono di corruzione, falso, turbativa d’asta e frode nelle pubbliche forniture. Nel mirino del consigliere comunale del M5s Massimiliano Di Pillo, autore dell’esposto, ed ora della Procura, la gara d’appalto, vinta dalla Cir Food, che la precedente amministrazione comunale aveva bandito per rinnovare la ristorazione nelle mense scolastiche per il triennio 2010/2013. Tra gli episodi contestati dall’accusa anche l’assunzione da parte dell’azienda del figlio di uno dei dirigenti comunali indagati.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara mense scolastiche, chiesto il processo per 6"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*