Pescara, inseguimento dopo furto in garage

vasto-denunciati-per-oltraggio-a-pubblico-ufficiale

Scene da “Action movie” a Pescara: inseguimento spericolato dopo furto in garage, arrestato un tunisino.

Attorno alle 5.40 del mattino al 113 è arrivata una chiamata che segnalava tre persone che, dopo aver rubato in un’autorimessa di via Valle di Rose, ai Colli di Pescara, erano fuggite a bordo di un’automobile. Gli agenti della squadra Volante hanno intercettato la vettura in via Monte di Campli. E’ partito così un pericoloso inseguimento, con l’auto dei malviventi che è salita anche sui marciapiedi per cercare di far perdere le proprie tracce. La corsa si è conclusa a Santa Teresa di Spoltore: due dei tre ladri sono riusciti a fuggire a piedi, scavalcando le recinzioni di alcune abitazioni, mentre il tunisino, che guidava l’auto è stato bloccato dagli agenti della Volante, diretti da Dante Cosentino. Nell’automobile i poliziotti hanno trovato la refurtiva: un’aspirapolvere, una friggitrice, della carta assorbente, del detersivo ed una bottiglia di spumante. Presenti anche arnesi utilizzati per forzare la porta del garage. L’automobile era stata rubata l’altra notte a Pescara. Il tunisino 33enne, con diversi precedenti penali e di polizia, è stato arrestato per furto aggravato e denunciato per ricettazione, guida senza patente, mai conseguita, e possesso di chiavi alterate e grimaldelli.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara, inseguimento dopo furto in garage"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*