Pescara: giovani senza biglietto aggrediscono capitreno

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Volevano viaggiare senza biglietto sull’intercity per Bologna e alla richiesta dei capitreno di mostrare il titolo di viaggio hanno reagito aggredendo il personale viaggiante: denunciati due giovani.

Autori dell’aggressione, due ragazzi di Brescia di 21 e 23 anni, individuati dopo un’indagine durata circa due mesi e accusati di resistenza, violenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale.

I fatti risalgono al 17 aprile. I giovani erano di ritorno da un rave party di Manoppello e hanno tentato di prendere l’intercity diretto a Bologna, senza acquistare il biglietto. Durante l’aggressione ai ferrovieri, un capotreno è stato anche spintonato fuori dal vagone, riportando una prognosi di dieci giorni. I ragazzi, che nel frattempo si erano allontanati dal treno, rinunciando a partire, sono stati fermati dalla polfer, a cui hanno fornito generalità errate per sfuggire alla proprie responsabilità. Le indagini hanno tuttavia consentito di individuare i due ragazzi e denunciarli.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

1 Commento su "Pescara: giovani senza biglietto aggrediscono capitreno"

  1. david celiborti | 13/06/2016 di 12:25 | Rispondi

    Non ci sono parole. Assalire un capotreno nel pieno delle funzioni, per la richiesta del biglietto è segno che ormai è tutto stravolto! Tempo bande sudamericane avevano assalito un povero capotreno amputandogli un braccio! Ha già perdonato, beato lui! Noi abbiamo il miglior codice civile e penale del mondo (memori della legge delle 12 tavole e di altri percorsi legali!), ma la peggiore magistratura ossia le leggi ci sono ma vengono interpretate male! La forza pubblica arresta la magistratura mette in libertà! L’Italia con tutte le sue bellezze e la sua storia che sono patrimonio di tutti noi non è capace di difendere se stessa con i suoi rappresentanti da orde barbariche! La storia ci insegna che i barbari (vandali, goti, franchi, burgundi, normanni ecc!) non erano tanto barbari come quelli attuali primi gli italiani (massa informe come ha detto Manzoni) poi a seguire tutti gli altri (neri, gialli, bianchi, rom, sinti, indiani ecc, comunitari e non clandestini o migranti!) Avete fatto caso quando in tv fanno vedere quei filmati strappalacrime dei salvataggi e dell’arrivo nei vari porti italiani di questi “neri” e non solo ci incutono tanta tristezza; passata un settimana gli stessi”neri” alzano la cresta e protestano per il menù non di loro gradimento. Arrivano girano ben vestiti, con telefonini, smartphone, tablet, ben vestiti, gironzolano, si annoiano, danno fastidio alle donne e non solo, delinquono, pronti ad ubriacarsi, scatenare risse, a comandare su tutti gli italiani! e questo i buonisti e buoni samaritani lo sanno però lo nascondono Questa è la realtà sociale, la globalizzazione, che ha avvicinato la popolazione mondiale, allontanadola!
    Che dire dell’euro che ci ha decurtato i nostri risparmi( l’euro è ridotto a mille lire-ve ne siete accorti? No , allora è ancora più grave! Le banche che erano considerate un rifugio, ma anche promesse di un piccolo guadagno per i nostri risparmi, ci hanno ingannato e derubato! L’islam, il peggire flagello capitatoci in questi ultimi anni, una religione subdola che vuole nascondere la ferocia e la crudeltà con la falsa bontà e falsa fratellanza, basta considerare odi, pericoli e fondamentalismi che sfociano in lotte fratricide interne(scti e sunniti!): i risultati li vediamo ogni giorno omicidi, fanatici che si fanno saltare in aria, gente che loro ritengono eroi che sparano in mezzo alla folla! Ditemi che tipo di religione è l’islam! Il proselitismo attuale in voga anche da noi con conversioni immediate è dovuto all’attuale efferato gusto di uccidere senza pietà in giro c’è voglia di ammazzare quindi questa religione attecchisce meglio! Se dovesse scoppiare una rivolta contro di noi cadremmo a grappoli, visto che il loro numero a casa nostra e in tutta Europa sta aumentando! Facciamoli entrare, non alziomo muri: lo dicono in coro il caritatevole Papa Francesco, il buon Matteo Renzi, il lontano Obama, la prodigiosa capessa Merkel! C’è chi tiene di più a preservare la loro casa e predispone una fitta sorveglianza ai loro confini! C’è invece come capita da noi lasciamo entrare tutti perchè abbiamo Mattarella buon prelato, che predica tanto incosciente affetto! E’ una terribile situazione, chi ha vissuto buona parte della vita è fortunato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*