Pescara: giovane multato per aver fatto la pipì in stazione

stazione-pescara11

A Pescara un giovane è stato multato dalla Polfer per aver fatto la pipì in un corridoio della stazione centrale.

Il ragazzo si era rifiutato di pagare un euro per entrare nei bagni e ha deciso di appartarsi per urinare gratis e in tranquillità, ma è stato notato da Davide Zaccone, responsabile della polizia ferroviaria, che lo ha sanzionato per aver commesso un atto contrario alla pubblica decenza. Ciò che un tempo era considerato reato, oggi è stato depenalizzato, ma resta la multa di 3.300 euro che il giovane dovrà pagare e che certamente la prossima volta lo farà riflettere prima di commettere una simile leggerezza.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

3 Commenti su "Pescara: giovane multato per aver fatto la pipì in stazione"

  1. per una pipì succede un macello,ma chi commette u. omicidio sta libero. vergognatevi. il ragazzo ci doveva fare la cacca alla stazione,no 1€ per poter usare il bagno, vergognatevi tutti

  2. Ma ci rendiamo conto che andare al bagno deve costare 1€? ha fatto bene il ragazzo. vergognatevi tutti quanti

  3. david celiborti | 19/04/2017 di 11:07 | Rispondi

    So, forse, di scocciare o forse no?? Quando sento certe avventure o situazioni mi prudono le mani! un ragazzo scostumato ed incivile che urina in stazione! Bah! Ci sono tanti altri casi di giovani e meno giovani che fanno i bisogni di giorno, in ogni angolo della città incuranti del passaggio di bambini donne uomini, ma nessuno interviene! Ormai il mondo è diventato un grosso letamaio! La stazione, in particolare, è stata costruita ed ultimata con una “fatica” economica di oltre 30 anni! Certamente non merita tutto ciò! Anche gli spazi interni ed esterni sono invasi! Incuria, bivacco con camere da letto, comodamente arredate con materassi cartoni sono dovunque; con la scusa di essere stranieri senza dimora, barboni “colti” che hanno scelto una vita libera, tutti alloggiano nel Grand Hotel stazione di Pescara! C’è di tutto! Ma non lamentiamoci tanto perchè l’eccessivo buonismo porta a tutto ciò! Quante volte sono stati sgombrati gli spazi antistanti alla stazione e dopo rioccupati con suppellettili varie, da stranieri stanziali! Oggi comandano i cosiddetti “poveracci(per modo di dire!)”, incapaci di lavorarare, che chiedono elemosina o rubano che noi accogliamo per un senso “doveroso” di solidarietà! A proposito della vistosa ed esagerata accoglienza di questi ultimi 3 giorni (sono arrivati circa 8.000 cosidetti profughi!) tra questi donne e minori! Fermiamoci su questi ultimi! La Tv di stato non ha detto cosa è successo in una tratta ferroviaria di Torino: un’orda di minorenni di colore hanno assalito e derubato i passeggeri procurando ferite e paura! A questo punto non ho più nulla da dire, se non che Dio ce la mandi buona contro l’esagerata cretineria umana! David

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*