Pescara: “getta” mezzo chilo di eroina, arrestata

unità-cinofile-carabinieri

La zona è nota e ben pattugliata, ma evidentemente non basta: in via Lago di Borgiano, a Pescara, una donna sorpresa mentre getta mezzo chilo di eroina viene arrestata in flagranza di reato dai Carabinieri.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara l’hanno colta sul fatto, mentre cercava di disfarsi di un panetto di eroina del peso di 510 grammi. Annarita D’Artista, 45enne, pregiudicata pescarese, è stata quindi arrestata in flagranza di reato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Tutto è avvenuto nella tarda mattinata di ieri, quando la pattuglia impegnata nel consueto servizio di perlustrazione del quartiere Rancitelli ha notato la donna che, in via Lago di Borgiano, procedeva a passo svelto in direzione di un edificio. Accortasi dei militari, la donna accelerava fino a raggiungere un angolo in cui, pensando di non essere vista, ha gettato l’involucro di droga, vicino alla porta di un garage. Tutto inutile, poiché i militari l’hanno beccata e hanno recuperato lo stupefacente. Nella successiva perquisizione domiciliare, con l’ausilio dei cani antidroga, i Carabinieri hanno anche rinvenuto altri 20 grammi di eroina ed altrettanti di cocaina. La donna è stata condotta nel carcere di Chieti, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

“L’arresto – ha dichiarato il capitano Claudio Scarponi – testimonia come il quartiere, seppur costantemente monitorato, rappresenti ancora un nevralgico punto di arrivo e smistamento di rilevanti quantitativi di stupefacenti, in particolare di eroina, droga quasi scomparsa per anni ed ora tornata di moda, dal basso costo ma dagli effetti devastanti”.

Sii il primo a commentare su "Pescara: “getta” mezzo chilo di eroina, arrestata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*