Pescara, ciclista investito lancia appello: “Trovate il pirata”

Dall’Ospedale di Pescara il ciclista investito giovedì scorso a Villanova di Cepagatti lancia l’appello a chiunque abbia visto chi lo ha sbalzato dalla bici senza soccorrerlo.

L’uomo travolto in bici è un cicloamatore pescarese di 69 anni, Salvatore Tedesco, che giovedì mattina, poco dopo le 11 stava per uscire in bici dalla galleria che si trova sotto l’autostrada a Villanova di Cepagatti, e marciava da solo sul bordo destro della carreggiata quando è stato travolto da un’auto che lo ha tamponato facendolo volare a terra. Il malcapitato ricorda pochissimo di quei minuti, solo un furgone bianco con un operaio con la tuta che lo ha soccorso e lo ha portato in Ospedale. Le conseguenze della caduta sono state un occhio nero e dolori (ma non fratture alle ossa), ma la ferita più grave subita da Salvatore è stata quella del criminale (ed “infame”, come ha scritto su Facebook la figlia) comportamento di chi lo ha investito, fuggendo senza prestargli soccorso, e lasciandolo a terra quasi svenuto.

L’appello è rivolto a chiunque abbia visto qualcosa, all’uomo che lo ha soccorso e al quale non ha chiesto il numero, alla polizia municipale perché indaghi a fondo (sono al vaglio le telecamere presenti nella zona) e, naturalmente, a quell’idiota del pirata della strada affinché si costituisca, prima che la sua posizione si aggravi ulteriormente.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara, ciclista investito lancia appello: “Trovate il pirata”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*