Pescara: cavi telecom crollati su terreni privati e mai rimossi

crollo cavi telecomHisilicon K3

Da Pescara arriva la segnalazione di due cittadini, residenti a San Silvestro, impossibilitati ad accedere ai terreni di loro proprietà, dopo la caduta, avvenuta a gennaio, di alcuni pali che sorreggono i cavi della Telecom mai rimossi, nonostante le numerose segnalazioni.

Alessandro Martinelli e Mirella Finocchio hanno sollecitato la Telecom più volte, ma i pali, caduti a seguito dei forti venti sulla strada di accesso alle campagne di loro proprietà, sono ancora lì, a sbarrare il passo.

“Abbiamo segnalato la caduta più volte alla Telecom, ma dopo quattro mesi i pali sono ancora qui”, ha dichiarato al nostro microfono Alessandro Martinelli. “Abbiamo aspettato che passasse l’inverno, ma ora con la primavera, la campagna ha bisogno di essere coltivata e con la strada di accesso sbarrata da questi cavi, ci troviamo nell’impossibilità di accedere alle nostre terre con i mezzi agricoli”.

I pali crollati sarebbero circa sette, ma, poiché i cavi non sono stati danneggiati dalla caduta, la linea telefonica risulta perfettamente funzionante, cosa evidentemente che spiegherebbe la mancata solerzia dei tecnici nel riposizionamento dei pali della linea.

crollo-cavi-telecom

Alessandro Martinelli e Mirella Finocchio sulla strada sbarrata dai cavi Telecom che conduce alle loro campagne.

crollo-cavi-telecom

Alessandro Martinelli e Mirella Finocchio davanti allo sbarramento dei cavi Telecom.

crollo-cavi-telecom

La strada di accesso alle campagne sbarrata dai cavi Telecom, crollati da gennaio e mai rimossi. Uno dei pali è stato puntellato con un bastone per consentire l’accesso a piedi ai terreni.

crollo-cavi-telecom

Uno dei cavi Telecom crollati a gennaio a seguito dei forti venti. Sulla linea che corre verso la collina di San Silvestro, i pali interessati dal crollo sarebbero almeno sette.

Sii il primo a commentare su "Pescara: cavi telecom crollati su terreni privati e mai rimossi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*