Pescara: “campo Rampigna in abbandono”, denuncia Pignoli

Il Campo Rampigna di Pescara, storico luogo dello sport cittadino, tornato nella disponibilità del Comune lo scorso marzo versa in assoluto abbandono. La denuncia del consigliere comunale Massimiliano Pignoli (Lista Teodoro)

Pignoli ha ricordato che, una volta sciolta la convenzione con la società sportiva Ursus 1925, che aveva preso in concessione la gestione dell’impianto, per gravi inadempienze, la situazione è ulteriormente peggiorata: Attualmente è vietato l’accesso perché la struttura non è a norma, il campo è invaso da arbusti ed erba alta e gli spogliatoi sono completamente in disarmo, c’è da rifare l’intera struttura. Spero che questo grido di allarme, che è lo stesso di tanti ragazzi che vengono tolti dalle strade, possa essere ripreso dall’amministrazione comunale”.
Pignoli sottolinea anche come con la piena fruibilità del Rampigna si aiuterebbero le società sportive costrette ad allenarsi in orari serali, anche alle 21 e alle 22″.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara: “campo Rampigna in abbandono”, denuncia Pignoli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*