Pescara: 200 firme contro i senegalesi

mercato-senegalesi

Pescara: 200 firme contro i senegalesi di via De Gasperi . Il Comitato costituito da cittadini si oppone al trasferimento delle bancarelle dalla stazione centrale in un’area abbandonata in via De Gasperi.

La petizione è stata avviata per chiedere all’Amministrazione comunale di spostare altrove il mercato dei senegalesi. I residenti della zona  ribadiscono di non essere disposti ad accettare questa soluzione affermando che le loro abitazioni perderebbero valore una volta posizionato il mercato dei senegalesi nella strada. I cittadini dicono che temono per l’igiene e il decoro poiché  il mercatino porterebbe degrado e sporcizia e la strada non sarebbe più tranquilla e sicura, soprattutto di notte. Il Comitato chiede al Comune un immediato ripensamento e di collocare il mercato dei senegalesi intorno allo stadio “Adriatico Cornacchia”. Intanto la battaglia prosegue e l’ordinanza, firmata dal sindaco Marco Alessandrini il primo agosto scorso,  che prevedeva l’immediato allontamento dei senegalesi dall’area di risulta della stazione ferroviaria, non è stata ancora attuata. Lo sgombero forzato di quell’area sarebbe dovuto scattare l’11 agosto scorso, ma le proteste dei residenti di via De Gasperi e di Sel e di Rifondazione comunista hanno bloccato all’ultimo momento l’operazione già concordata .

Sii il primo a commentare su "Pescara: 200 firme contro i senegalesi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*