Penne: salmonella nel Tavo, firmata l’ordinanza

Penne-salmonella-fiume -Tavo

Penne: salmonella nel Tavo, firmata l’ordinanza di divieto di pesca e irrigazione. Lo ha disposto il sindaco Rocco D’Alfonso a causa di un allarme salmonella in un tratto del fiume. Con l’atto viene temporaneamente vietata la pesca e l’utilizzo delle acque per uso irriguo.

Dopo le analisi e le verifiche effettuate dalla ASL, che hanno accertato la presenza di salmonella nel Tavo, il sindaco D’Alfonso ha emesso l’ordinanza per il tratto che va dal ponte di Sant’Antonio, a passo Cordone, fino a Penne. Non ci sono pericoli, dunque, per tutti gli altri agricoltori che utilizzano le acque prelevate dal fiume, in particolare nella zona a monte della diga.

L’ordinanza resterà in vigore fino a quando la ASL non farà nuovi accertamenti che attestino la scomparsa della salmonella. Chi non la rispetterà verrà multato, con sanzioni che vanno dai 25 ai 500 auro.

L'autore

Paolo Castignani
Giornalista professionista dal 1996, ha esordito nel 1982 come cronista sportivo per testate locali e nazionali. Ha all’attivo esperienze in radio, settimanali, agenzie di stampa e uffici stampa. Lavora dal 1988 a Rete8 dove, dal 2004, cura e conduce trasmissioni di medicina.

Sii il primo a commentare su "Penne: salmonella nel Tavo, firmata l’ordinanza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*